In questo libro suggestivo il grande storico della letteratura Ezio Raimondi propone una lettura dell’idea di barocco accostando lo scrittore Carlo Emilio Gadda al critico d’arte Roberto Longhi. Per Gadda l’idea di barocco significava non tanto un codice stilistico, ma un’etica conoscitiva, fra deformazione della realtà e testimonianza storica: «Il barocco e il grottesco albergano già nelle cose, nelle singole trovate di una fenomenologia a noi esterna». Il barocco è il mondo, e Gadda ne ha percepito e ritratto la «baroccaggine».

Già nel 1912. Longhi, analizzando la pittura di un Boccioni o di un Soffici, affermava che «il problema del futurismo di fronte al cubismo è quello del Barocco rispetto al Rinascimento». Alla «staticità» del «cerchio», succede l’energia in movimento dell’«ellisse». Queste, per Longhi, erano solo le prime battute di un itinerario estetico e critico che nella cultura barocca aveva trovato anche il paradigma di una metodologia percettiva, un senso dello spazio artistico fra sensazione visiva e descrizione verbale, riassunto nella «disperata serietà morale» del teatro figurativo, illuminato dall’occhio di Caravaggio.

Ezio Raimondi, Barocco moderno. Roberto Longhi e Carlo Emilio Gadda.
Milano, Mondadori, 2003, 185 pp., ISBN 88-424-9125-X


Ezio Raimondi, dopo alcune esperienze americane, a partire dagli anni settanta insegna all’Università di Bologna, prima Storia del teatro, poi Letteratura italiana. Si è occupato di storia delle idee, teoria della letteratura e, soprattutto, letteratura italiana otto-novecentesca. Tappa fondamentale della sua parabola critica sono i suoi studi su Manzoni: il saggio Romanzo senza idillio. Saggio sui «Promessi sposi» (Torino: Einaudi, 1974) e La dissimulazione romanzesca. Antropologia manzoniana (Bologna: il Mulino, 1990). Del critico di poesia merita di essere ricordato il volume di analisi su Dante e Petrarca Metafora e storia. Studi su Dante e Petrarca (Torino: Einaudi, 1970). Per la Bruno Mondadori ha pubblicato: Romanticismo italiano e romanticismo europeo (Milano, 1997) e Letteratura e identità nazionale (Milano, 1998).

Published by The Edinburgh Journal of Gadda Studies (EJGS)

ISSN 1476-9859

© 2000-2024 by EJGS.
artwork © 2000-2024 by G. & F. Pedriali.

All EJGS hyperlinks are the responsibility of the Chair of the Board of Editors.

EJGS is a member of CELJ, The Council of Editors of Learned Journals. EJGS may not be printed, forwarded, or otherwise distributed for any reasons other than personal use.

Dynamically-generated word count for this file is 349 words, the equivalent of 1 page in print.