pampano | pàmpano

M 513 alcune [idee] come pampani e fronde; F 85 con propaggini e dipendenze comuni di cirri svolazzi e pampani; –◊– A 541 con propaggini e subordinative gestite in comune, di cirri, di pàmpani, di svoli, di fili; –•– An 242 E Benozzo Gòzzoli, là, fuori il prato, al Camposanto nuovo di Pisa, farà una vendemmia buonissima della sua terra, con tini, e vigna, e corbe, e pàmpani; CdU 121 lodarò il villano (e gli farò il verso e il canto) che recide il pàmpano all’uve.

«pampino», v. tosc. (da cui l’uso in An 242) per cui TB precisa («in Firenze piĆ¹ com. pampani di pampini»); ma è assente da Fanf. uso. GDLI riporta es. da Manzoni, PS XXXIII 58: «anche l’uve nascondevano, per dir così, i suoi pampani»; Pascoli, MY, Arano, 2: «Al campo dove roggio nel filare | qualche pampano brilla»; ma vd. in partic. D’Annunzio, AL, Feria d’agosto, 37: «l’uva con i suoi pampani e i suoi tralci». Nel caso specifico di: «in una raffigurazione a rilievo», GDLI riporta l’es. gaddiano di A 83.

Published by The Edinburgh Journal of Gadda Studies (EJGS)

ISSN 1476-9859

© 2003-2020 by Paola Italia & EJGS. First published in Glossario di Carlo Emilio Gadda «milanese». Da «La meccanica» a «L’Adalgisa» (Alessandria: Edizioni dell’Orso, 1998). Artwork © 2003-2020 by G. & F. Pedriali.

All EJGS hyperlinks are the responsibility of the Chair of the Board of Editors.

EJGS may not be printed, forwarded, or otherwise distributed for any reasons other than personal use. EJGS is a member of CELJ, The Council of Editors of Learned Journals.

Dynamically-generated word count for this file is 296 words, the equivalent of 1 page in print.