Pocket Gadda Encyclopedia
Edited by Federica G. Pedriali

Ricerca per Famiglie

  1. si serve anche di macchine operatrici: cioè di congegni o sistemi di congegni che eseguiscono per suo conto il lavoro (SGF1 AN 260)
  2. elemento o nucleo costitutore è per me designazione relativa al sistema o insieme o figura resultante: il che non toglie che (SVP MM 633)
  3. che ogni elemento è a sua volta groviglio o figura o sistema, così una parte de’ suoi propri elementi permane in (SVP MM 633)
  4. se volete, per scrupolo di precisione) diviene grumo o sistema o nucleo (direi individuo ma mi spiace troppo usare (SVP MM 664)
  5. spingendo al paradosso le cose, che ogni organismo o sistema ha le sue categorie. Voglio insomma insistere su (SVP MM 733)
  6. ho detto io stesso non potersi concepire organismo o aggruppamento o sistema senza un suo «categoreîn» e che l’una (SVP MM 736)
  7. la scoperta d’un nuovo significato d’un oggetto (o sistema di relazioni) sia esso già esistente, sia esso (SVP MM 748)
  8. del sistema1 n + 1 può coinvolgere o eliminare il sistema o significato n considerato come tale. Perché dico che siamo (SVP MM 754)
  9. verso l’al di là del sistema, verso un sistema o creazione o invenzione sopraordinato a quello considerato.» Il primo (SVP MM 756)
  10. (che ho testè chiamato consolidato o persistere o io o sistema n) e l’acquisendo logico (o sistema n + 1 (SVP MM 765)
  11. io o sistema n) e l’acquisendo logico (o sistema n + 1 o attuale superio) vi dovranno essere misteriose relazioni (SVP MM 765)
  12. e il cosiddetto fine. L’io o indugio bruto o sistema n è posto di fronte al super-io o sistema n + 1 (SVP MM 771)
  13. bruto o sistema n è posto di fronte al super-io o sistema n + 1: e noi vediamo che la macchina può peccare (SVP MM 771)
  14. pag. 65 [XVI, p. 750] circa l’affermarsi (schellinghiano) d’un io o sistema; e quanto affermai a pag. 91 [XVIII, p. 773]: esser (SVP MM 778)
  15. il suo n, purché sussista nella realtà la sodalità o sistema n + 1. Vi prego di tener nota che l’esempio (SVP MM 806)
  16. Nella Geometria analitica, voi lo sapete, una curva o sistema è esprimibile con una determinata equazione se si assumono come (SVP MM 816
  17. cioè non semplice, e cioè in una figura o sistema. C.d.d. Scolio: Se esistesse un mero essere, senza il suo necessario divenire (SVP MM 828)
  18. «Ma la macchina di Watt è già un complesso o sistema di relazioni. Essa è una sintesi, come voi (SVP MM 834)
  19. convenienti. Esso rappresenta per una data conoscenza o pausa o sistema un attuale optimum.» Il critico: «E se (SVP MM 837)
  20. Vi è quindi come una matrice logica o figura o sistema, esprimente una somma infinita di figurazioni logiche, da (SVP MM 837)
  21. apodittica del reale se non nell'ambito categorico d’un sistema o autocoscienza. Il sistema opera realmente una determinazione e giustificazione (SVP MM 838)
  22. e li cementa in una realtà unificante, agglutinante, o sistema: ed è il sistema che la nostra ragione conosceva (SVP MM 839)
  23. apodeixis è possibile per l'autocoscienza o figurazione o sistema, nell'atto suo tipico, nell'atto per cui (SVP MM 839)
  24. La costruzione o invenzione. Il supersignificato. Il supersistema o sistema n + 1, che coinvolge il sistema n (SVP MM 854)
  25. Ho voluto designare con il nome di sistema esterno o sistema integrante l’ignoto intravisto o supposto o asserito, imprecisamente (SVP MM 863)
  26. o nucleo elementare costituente è per me designazione relativa al sistema o insieme o figura resultante: il che non toglie che (SVP MM 868)
  27. che ogni elemento è a sua volta groviglio o figura o sistema, così una parte de’ suoi proprî elementi permane in (SVP MM 869)
  28. le minori collettività; e nelle minori collettività gli individui o sistemi biologici apparentemente ultimi. Si sente che tutto ciò (SVP MM 653)
  29. ma definirò cercando di dare assetto dialettico a dei fatti o sistemi di relazioni, senza fantasticare. La fantasia è la (SVP MM 678)
  30. qui una lunga disputa se vi siano pause della ragione o sistemi che siano in sé chiusi e perfetti. Ma credo (SVP MM 741)
  31. assolutamente semplici ma nuclei o grovigli o gnocchi o gruppi o sistemi di relazioni) nel nostro mezzo spaziale temporale ci avvia (SVP MM 748)
  32. Che cosa vuol dire sistema? Come e perché esistonoc dei sistemi o gruppi?» E per ora io dico: (SVP MM 750)
  33. «Sembra che da nebulosi accenni si vadano nucleando sistemi o gruppi di relazioni, esprimenti nuovi significati del reale (SVP MM 750)
  34. in una situazione di equilibrio attuale nella coscienza i significati o sistemi reali. Perché ciò avvenga non voglio indagare; la (SVP MM 757)
  35. da 2, 22, 23, 24, 28 ecc. antenati e da 1000, 10002, 10003, ecc. relazioni o sistemi di relazioni. E il «sentimento» e il (SVP MM 796)
  36. del reale si raggruma, si coagula in tipi o sistemi che sono posizioni della conoscenza, pause dell’euresi (SVP MM 815)
  37. Q 1, pagg. 22-23-24-25-26. [IV, pp. 645-48]. I limiti «estensivi» degli aggruppamenti o sistemi reali non sono «entia», ma (SVP MM 852)
  38. La costruzione o invenzione. Il supersignificato. Il supersistema o sistema n + 1, che coinvolge il sistema n (SVP MM 854)

  1. Legge: in senso lato, agnatizio e tribuico = sistema delle inibizioni che costituiscono eredità normativa della tribù (RR1 CDU 122)
  2. ritratto staccato, vivido. Circa la posizione del dato (sistema già esso) e del sistema esterno, circa la (SVP MM 629)
  3. Si direbbe che il nucleo di rapporti costituenti un sistema (una monade) sente qual’è il suo grado di (SVP MM 642)
  4. elettrica, diminuisce l’erogazione di energia di questa centrale (sistema considerato), ma non turba tutta l’economia elettrica generale (SVP MM 648)
  5. ma non turba tutta l’economia elettrica generale della nazione (sistema generale). Si dirà: ma è in nostro potere (SVP MM 648)
  6. due grammatichette, un libro di lettura, una penna (sistema considerato in prima istanza). Ma un altro vorrebbe comprendervi (SVP MM 648)
  7. effetto, dicevo, è una deformazione intervenuta in un sistema (limitato dal grado di perfezione della nostra istanza (SVP MM 648)
  8. gravitazione e il potente locomotore quella dello spostamento o moto (sistema di relazioni che a noi appare come spostamento o moto (SVP MM 671)
  9. la sua attività categorizzante. Non è il cattivo sistema (pacco postale che arriva avariato e mezzo sfasciato) (SVP MM 758)
  10. che il meccanismo esprime un collegamento logico fra l’io (sistema n) e il super io (sistema n + 1) (SVP MM 771)
  11. l’io (sistema n) e il super io (sistema n + 1) – fra il cosiddetto mezzo o materia (SVP MM 771)
  12. essere che è già un io, quando l’n (sistema mente – centrale elettrica p.e. ) chiama a raccolta (SVP MM 781)
  13. considera sé come un sistema immerso in un più vasto sistema (p.e. sodalità), che presta a sé medesimo il suo (SVP MM 806)
  14. astratto, sì avvinto agli altri «operare» del sistema (tant’è vero che abbiamo ammesso il sistema), deve (SVP MM 821)
  15. attributi consustanziali del Dio-sostanza, cioè del sistema patria: (sistema infinitamente infinito di relazioni convergenti) (SVP MM 826)
  16. Paradosso storico-biologico: «Ogni sistema (conoscitivo e cioè reale) ha le sue categorie, (SVP MM 854)
  17. giunge dall'esterno prima si palesa un reagire sentimentale de’ sistemi (Roma, tigre, centrale elettrica, nave, io (SVP MM 822)
  18. della filosofia, ma nel senso «fisico matematico» (sistema di punti, di rette, di relazioni, ecc. (SVP MM 670)
  19. è regresso dall'adempimento o invenzione del significato sopraordinato (sistema n + 1) al sistema n, e così discendendo (SVP MM 763)
  20. è persona del male perché nega in sé la patria (sistema coinvolgente n + 1) per salvare la sua persona fisica (>n) (SVP MM 763)
  21. usata nel senso che ha nelle trattazioni meccaniche: «Sistema = insieme di enti che godono di proprietà comuni» (SVP MM 628)