disparire

SG 645 travisti dal finestrino li amanti disparire baciandosi nell’ombre de’ cupi giardini; F 72 e A 518 come quando si ricordano le nobili cose del passato e dei compagni dispariti; G 326 è la Milano che dispare: e quale la lasceremo non era; Qf 364 Dispariva a testa alta, gli occhi sfavillanti di collera; –•– An 225 Disparve, con l’odore buono, il mistero della rimessa; 249 nelle officine meccaniche della Fonderia del Pignone […] oggi disparite; CdU 151-52 come un cuore umano che chieda di poter dire il suo commiato, prima di disparir nella notte; 153 Essere era disparire: sopravvivere significò non essere; EP 335 li vedo vivere in un mondo, il quale sta già disparendo dalla mia anima come orizzonte in fuga; MdF 47 Poi anche i monti, quelli che vedo ancora e quelli che già sono dispariti; MdI 149 Luco, alla sponda, sorge presso la città disparita; MM 675 E non solo queste cose pesanti ed estese dispariranno; P 26 Il paggio dal triste cuore taceva. | Era disparso come i fuochi dei cimiteri; RaI 1095 E con scintille violette nella sua fronte l’ultimo treno dispariva; RI 402 Ogni segno, ogni apparenza del pericolo era disparito dalla sua anima; SD 733 come un affresco di mano del quattrocento ridato alla luce, ch’era disparito di sotto al gràsso intonaco de’ giorni di poi; TR 276 Il funerale passò. Disparì, di là dal brulichio delle genti; VlC 401-02 ed era già disparito da una tal scena avanti le cannonate di Pavia; VM 436 Disparito, fuggito per dannato.

«scomparire, dileguarsi», da «sparire» con il pref. «dis-» intensivo; è t. di uso dantesco (Inf. XXII 136; Purg. XV 93; XXVI 134; Par. XXX 93) e poi del linguaggio poet., corretto da Manzoni nella quarantana: «lo strascico che disparve (→ che sparve) come la code d’una serpe» (cfr. Boraschi 79), persiste in Gozzano, CO, L’assenza, 1: «Dispare giĆ¹ in fondo, là dove si perde» e Montale, OS, Egloga, 39: «è disparsa, non era una Baccante»; Marezzo, 23; Incontro, 46: «tu dispari | qual sei venuta, e nulla so di te»; OC, Vecchi versi, 52.

Published by The Edinburgh Journal of Gadda Studies (EJGS)

ISSN 1476-9859

© 2003-2019 by Paola Italia & EJGS. First published in Glossario di Carlo Emilio Gadda «milanese». Da «La meccanica» a «L’Adalgisa» (Alessandria: Edizioni dell’Orso, 1998).
artwork © 2003-2019 by G. & F. Pedriali.

All EJGS hyperlinks are the responsibility of the Chair of the Board of Editors.

EJGS may not be printed, forwarded, or otherwise distributed for any reasons other than personal use. EJGS is a member of CELJ, The Council of Editors of Learned Journals.

Dynamically-generated word count for this file is 447 words, the equivalent of 2 pages in print.